Stai Leggendo
Bambini: traumi alla testa come prevenirli

Bambini: traumi alla testa come prevenirli

Bambini: traumi alla testa come prevenirli

Bambini, traumi alla testa come prevenirli. Consigli per le mamme e migliori prodotti in commercio per proteggere la testa dei più piccoli

Cadute e traumi. Perchè proteggere la testa dei più piccoli

Bambini, traumi alla testa come prevenirli. Cadute e ruzzoloni sono parte integrante della crescita di ogni bambino. Cadendo, neonati e bambini, specialmente quando si apprestano a fare i primi passi, si possono procurare ferite di varia natura alla testa. Questo è legato al fatto che nei primi mesi la testa è più grande e pesante rispetto al resto del corpo e inoltre il bambino non è ancora in grado di parare le cadute.

La testa del neonato è senz’altro una delle parti del suo corpo più delicate.  Alla nascita infatti, le ossa del cranio del neonato non sono ancora saldate tra di loro. Lo sviluppo della scatola cranica si completa solo dopo la nascita. Nel cranio, le ossa sono separate da una linea chiamata sutura. Nel punto in cui si incontrano due o più suture si crea uno spazio, chiamato fontanella, costituito da una membrana fibrosa, flessibile e resistente.

Le fontanelle sono molto importanti perché garantiscono alla testa del neonato l’elasticità necessaria per attraversare il canale del parto e per permettere al cervello di avere tutto lo spazio necessario per il suo sviluppo. Fino a quando le fontanelle non si saldano completamente, è necessario trattare con molta attenzione la testa del bambino.

Più il bimbo è piccolo, più grande è il rischio di farsi male. I rischi aumentano soprattutto quando il bambino comincia ad arrampicarsi e ad esplorare l’ambiente che lo circonda. Per prevenire le ferite al capo bisogna collocare, se possibile, il fasciatoio in un angolo della cameretta. Evitare di lasciare il bambino incustodito sul fasciatoio, nel seggiolone o nel passeggino. In questi utimi il bambino deve essere sempre assicurato con le cinture. Utilizzate dei calzini antiscivolo, attenzione all’utilizzo del il girello. Nel girello infatti il bambino può prendere velocità e perdere il controllo.

Casco protettivo principali caratteristiche

Il consiglio è proteggere la testa del bambino con un casco protettivo, un casco paracolpi per neonati.

Questo tipo di casco deve avere delle caratteristiche protettive ben precise:

✔ Avvolgere la testa, specie la fronte e proteggere la nuca;

✔ Avere una visierina semirigida che consente di tutelare anche il setto nasale;

✔ Essere traspirante e garantire una sufficiente permeabilità per raffreddare la testa soprattutto in estate;

✔ Deve essere realizzato in materiale atossico;

✔ Prodotto con materiali che assorbono efficacemente i piccoli urti;

✔ Facilmente lavabile.

Il casco con protezione antiurto deve essere realizzato in materiale atossico, inodore e antisettico. Deve necessariamente essere morbido, facilmente indossabile e soprattutto in grado di ridurre il danno causato da urti alla testa del bambino. I migliori prodotti in commercio sono realizzati con una schiuma IXPE (polietilene reticolato a bassa densità). Il fronte e la fodera interna devono essere realizzati in cotone 100%, confortevole e che garantisca una buona traspirazione. Inoltre deve presentare um’imbracatura di sicurezza al mento regolabile. E’ un prodotto molto utile, ideale per i primi passi che protegge le parti sensibili della testa.

Perchè scegliere Mamykid  per proteggere il tuo bambino

Molti sono i prodotti in commercio. Tra tutti Mamykid™, il caschetto che ripara dagli urti il tuo bambino, presenta tutte le caratteristiche che abbiamo elencato sopra.

✔ Superficie morbida: la superficie e lo strato interno sono realizzati in tessuto di cotone speciale, morbido, confortevole, traspirante ed assorbe il sudore;

✔ Design unico: design in taglia unica, circonferenza della testa da 43 cm a 56 cm, adatto a bambini da 8 mesi ai 3 anni. Grazie a questo particolare design, Mamykid™ è composto di strisce tridimensionali che garantiscono una migliore ventilazione;

✔ Cinturino regolabile: speciale fibbia di regolazione morbida e flessibile;

Leggi Anche
Vitamina C perchè assumerla

✔ Materiale antivibrante Ixpe: materiale antivibrante ecologico, atossico, morbido e rispettoso dell’ambiente con una resistenza agli urti superiore rispetto agli altri materiali in commercio.

Cosa pensano le mamme dei caschi protettivi? Alcune recensioni

🟢Aurora. A prova di colpi.Comodo, mia figlia di 10 mesi lo indossa volentieri. Buona la qualità, l’imbottitura è comoda e la parte esterna si può lavare tranquillamente.
Neanche farlo apposta, il giorno dopo averlo preso, mia figlia è caduta e per fortuna lo aveva addosso😃

🟢Fabiana. Regalo Simpatico.Un simpatico regalino, oltre che per una maggiore sicurezza nei movimenti del bambino.
Appena lo vede se lo vuole mettere da sola.

🟢Ilaria. Bell’acquisto. Il caschetto è molto bello esteticamente e protegge bene dai colpi, quindi sono soddisfatta dell’acquisto fatto!
Forse il bimbo suda un pò, ma va bene lo stesso, piuttosto che batta la testa. In generale però molto utile! Fa quello che deve😁

🟢Dante. E’ un buon prodotto, copre quanto basta, ma ve bene per il tipo di cadute che deve attutire. La bimba dopo qualche minuto si è abituata ma questo chiaramente dipende da bimbo a bimbo.

🟢Giusy. Il mio bimbo è in scurezza. Arrivato nei tempi previsti, si presenta comodo per mio figlio, lo tiene senza fare troppe storie. Ovviamente essendo imbottito ci suda un pò dentro, ma può andare. Consigliato!

Leggi anche: Allattamento al seno e aumento produzione latte

A cura del Dr. Antonio Proggi

Cosa pensi di questo articolo?
Arrabbiato
0
Dubbioso
0
Eccezionale
0
Felice
0
Interessante
0
Leggi Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzi email non sarà pubblicato.

COPYRIGHT 2020 ESPERTIDELLASALUTE.IT

Torna Su