Stai Leggendo
Bardana quante proprietà

Bardana quante proprietà

Funzione drenante, depurativa e disintossicante della Bardana. Rimedio naturale utile in caso di affezioni cutanee e non solo.

Con l’arrivo della bella stagione è arrivato il momento di portare un cambiamento al nostro corpo, magari depurandolo da tutte le tossine accumulate durante l’inverno e donando alla nostra pelle un nuovo aspetto. Oggi vi presentiamo la Bardana.

La Bardana (Arctium lappa) è considerata una delle piante per eccellenza più efficaci nelle terapie drenanti, depurative e disintossicanti. Si tratta di un coadiuvante naturale per la cura della pelle.

Di questa pianta erbacea si utilizzano le radici, raccolte nel periodo autunnale/invernale e le foglie prima della fioritura, perché hanno tutti i principi attivi nella maggiore concentrazione.

La bardana è riconosciuta come pianta dermopatica, ossia come rimedio naturale per tutte le principali affezioni cutanee.

Inoltre, ha proprietà depurative, sudorifere, diuretiche, favorisce l’eliminazione dell’acido urico, ha proprietà coleretiche e lassative.

L’elevata presenza di acidi fenolici, dall’azione antiossidante ed antinfiammatoria, la rende particolarmente utile in presenza di psoriasi, acne, dermatiti ed eczemi. La pianta ha anche proprietà antisifilitiche e antibiotiche, in particolar modo contro i batteri Gram positivi (stafilococco aureus, streptococco e pneumococco).

Inoltre, la radice contiene diversi sostanze utili tra cui l’inulina, una fibra prebiotica, ed altre sostanze in grado di stimolare la funzionalità biliare ed epatica, drenare e depurare il sangue da tossine e metaboliti potenzialmente tossici.

La bardana in breve favorisce un blando potenziamento dell’attività epatica, della secrezione biliare, della diuresi, del transito intestinale e un aumento della secrezione delle ghiandole sudoripare e inoltre è coinvolta nella regolazione della secrezione sebacea.

Leggi Anche
Perilla frutescens: la pianta aromatica contro le allergie

La bardana, può essere annoverata infatti, tra le piante più efficaci nelle terapie depurative di fegato, reni e pelle. Soprattutto a livello del tessuto cutaneo, l’eliminazione delle tossine prodotte dall’organismo dona nuova lucentezza e benessere.

Per uso esterno è possibile utilizzare impacchi di bardana nelle affezioni cutanee quali seborrea del viso, eczemi, eczema secco, impetigine ed acne. Oppure è possibile utilizzare una piccola quantità di olio essenziale di bardana per massaggi al cuoio capelluto contro la caduta dei capelli. I componenti antiossidanti della pianta purificano il cuoio capelluto, eliminando cellule morte, tossine e rinvigorendo il follicolo capillifero.

Tutti i prodotti a base di bardana si possono trovare in farmacia, parafarmacia ed erboristeria. Chiedi sempre consiglio al tuo farmacista.

Dr. Alessio Ninivaggi

[1] Jean Valnet, Fitoterapia. Cure delle malattie con le piante medicinali, Aldo Martello – Giunti Editore.
[2] Enrica Campanini, Dizionario di fitoterapia e piante medicinali, Tecniche Nuove.
Cosa pensi di questo articolo?
Arrabbiato
0
Dubbioso
0
Eccezionale
0
Felice
0
Interessante
0
Leggi Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzi email non sarà pubblicato.

COPYRIGHT 2021 ESPERTIDELLASALUTE.IT

Torna Su