Stai Leggendo
Lupini: proprietà e valori nutrizionali

Lupini: proprietà e valori nutrizionali

Lupini: proprietà e valori nutrizionali

Lupini, proprietà e valori nutrizionali. Legume utilizzato nel controllo del senso di fame. Fonte di proteine per vegetariani, privo di glutine

Lupini, proprietà e valori nutrizionali. Il lupino (Lupinus albus) è una pianta che appartiene alla famiglia delle Fabaceae. E’ un legume con proprietà nutrizionali fondamentali per la salute. I lupini sono legumi altamente energetici. Sono spesso introdotti nelle diete ipocaloriche per la loro azione di controllo del senso di fame. Inoltre sono utilizzati come fonte di proteine dai vegetariane e anche dai celiaci in quanto privi di glutine.

La pianta dei lupini è coltivata sin dai tempi antichi nelle aree del Mediterraneo. Attualmente la coltivazione di lupini è particolarmente diffusa nelle zone meridionali.

Il Lupinus albus appartiene alla stessa famiglia di fagioli, lenticchie e fave. La pianta presenta un fusto poco ramificato che non supera di solito i settanta centimetri di altezza. Presenta foglie alterne, palmato-composte e grandi fiori biancastri, talvolta maculati di celeste.

Ha un contenuto elevato di amminoacidi come la lisina e un basso contenuto di metionina, cistina e triptofano, amminoacidi solforati che andrebbero introdotti mediante l’assunzione di altre fonti proteiche.

Lupini, valori nutrizionali

I lupini sono ricchi anche di vitamine, folati, vitamina B6, niacina, β-carotene, sali minerali, potassio, ferro, fosforo e calcio. Apportano 114 kcal per 100 grammi di prodotto. Contengono il 69% di acqua, il 16,5% di proteine, il 7% di carboidrati ed il restante 6,5% diviso tra fibre e grassi.

Proprietà principali dei Lupini

  • Proprietà ipoglicemizzante

Il lupino riduce il tasso di zuccheri nel sangue e il loro assorbimento post-prandiale. Questo, secondo uno studio pubblicato su Nutrution, Metabolism & Cardiovascular Diseases è legato alla conglutina-gamma, una proteina che ha un’azione insulino-simile.

E’ consigliato l’utilizzo in persone che seguono un regime dietetico ipocalorico per ridurre il livello di zuccheri post-prandiale e anche in pazienti diabetici per migliorare la regolazione della glicemia.

  • Riduzione pressione sanguigna
  • Miglioramento transito intestinale
  • Prevenzione formazione placche aterosclerotiche

Il lupino secondo la Società Italiana di Nutraceutica ha proteine in grado di aumentare l’espressione dei ricettori per le LDL, riducendo in questo modo i livelli di colesterolo cattivo. Risulta utile quindi nella prevenzione di infarto e ictus.

Leggi Anche
L’escolzia: il papavero dorato contro l’insonnia

  • Proprietà antielmintica

I lupini hanno un’azione vermifuga, difatti sono in grado di uccidere gli ossiuri, vermi bianchi piccolissimi che possono essere presenti nell’intestino e nelle feci.

Per eliminare gli ossiuri prendere 100 gr di lupini secchi e farli bollire per dieci minuti in un litro di acqua, lasciarli poi a riposo per ventiquattro ore. Utilizzare il liquido ottenuto filtrato per preparare dei clisteri da utilizzare fino a scomparsa dei sintomi.

A cura del Dr. Antonio Proggi

Leggi anche: Asparagi: proprietà e valori nutrizionali

Cosa pensi di questo articolo?
Arrabbiato
0
Dubbioso
0
Eccezionale
2
Felice
0
Interessante
3
Leggi Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzi email non sarà pubblicato.

COPYRIGHT 2020 ESPERTIDELLASALUTE.IT

Torna Su