Stai Leggendo
Silimarina: proprietà e detossificazione epatica

Silimarina: proprietà e detossificazione epatica

Silimarina: proprietà e detossificazione epatica

Silimarina proprietà e detossificazione epatica. Funzione antiossidante, prevenenzione dei danni epatici. Stimolo sintesi del glutatione

Silimarina proprietà e detossificazione epatica. Il problema della tossicità, oggi sta diventando particolarmente evidente a causa dell’aumento del numero e della quantità di composti velenosi presenti nell’acqua, nell’aria e nel cibo che mangiamo ogni giorno.

Le tossine si accumulano nel nostro organismo e possono danneggiarlo in diversi modi. I metaboliti tossici si accumulano nel momento in cui i nostri meccanismi di detossificazione non riescono a eliminarli correttamente. Questo porta all’alterazione dei normali processi metabolici.

Le tossine sono composti che esercitano un effetto dannoso sulle funzioni e sulle strutture cellulari.  Possono essere suddivisi in:

  • Metalli pesanti
  • Tossine chimiche
  • Composti microbici
  • Prodotti del metabolismo delle proteine

Il nostro organismo elimina le tossine, neutralizzandole o espellendole tramite le urine e le feci. In misura minore le elimina attraverso le membrane delle mucose, i polmoni e la pelle. Le tossine che sfuggono ai processi di eliminazione, si accumulano nei tessuti, maggiormente a livello del tessuto adiposo e nelle ossa.

Il principale organo con funzione detossificante è il fegato, che lavora in sinergia all’intestino e ai reni che hanno il compito di eliminare le scorie tossiche attraverso le feci e le urine.

Come favorire i processi di detossificazione

Numerose vitamine, antiossidanti come la vitamina C, la vitamina E e il beta-carotene ricoprono un ruolo importante nel proteggere il fegato. Danno un importante supporto coadiuvando i meccanismi di detossificazione. Da non dimenticare le vitamine del complesso B, calcio, e minerali coinvolti nel processo di eliminazione dei metalli pesanti e di altri composti tossici presenti nel nostro organismo. Ci sono anche gli agenti lipotropi in grado di prevenire e limitare la steatosi epatica, come la colina, la betaina, la vitamina B6, B12 e l’acido folico.

Esistono rimedi fitoterapici utile per proteggere il nostro corpo dalle tossine?

In natura esistono diverse piante che hanno effetti benefici sulle funzioni del fegato. Tra queste la pianta maggiormente studiata è il cardo mariano, dai cui semi si ricava la silimarina. La silimarina ha un effetto protettivo sul fegato e favorisce al tempo stesso tutti i processi di detossificazione.

Agisce come antiossidante e previene i danni epatici. Inoltre aumenta la velocità di rigenerazione dei tessuti del fegato e favorisce la sintesi del glutatione.

Leggi Anche
Aumento CO2 e riduzione del contenuto di micronutrienti negli alimenti

La silimarina ha un’azione antiossidante eccezionale, maggiore di quella della vitamina C e della vitamina E. Numerosi studi sperimentali hanno dimostrato gli effetti protettivi della silimarina dai danni arrecati alla funzionalità epatica, da sostanze chimiche altamente tossiche.

L’azione detossificante è legata soprattutto all’incremento della sintesi del glutatione, questo sino al 35% in soggetti normali, impedendone l’esaurimento indotto da alcool e agenti chimici.

A cura del Dr. Antonio Proggi

Cosa pensi di questo articolo?
Arrabbiato
0
Dubbioso
0
Eccezionale
0
Felice
0
Interessante
0
Leggi Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzi email non sarà pubblicato.

COPYRIGHT 2021 ESPERTIDELLASALUTE.IT

Torna Su