Stai Leggendo
Fiordaliso: proprietà e benessere occhi

Fiordaliso: proprietà e benessere occhi

Fiordaliso: proprietà e benessere occhi

Fiordaliso: proprietà e benessere occhi. Funzione astringente, antinfiammatoria e diuretica. Arrossamento e cura dei più comuni disturbi oculari

Fiordaliso, proprietà e benessere occhi. Il fiordaliso è una pianta molto diffusa, appartenente alla famiglia delle Asteraceae. Presenta caratteristici fiori di colore azzurro-blu e vanta numerose proprietà. Può essere utilizzato come rimedio naturale in diverse situazioni, soprattutto risulta utile per il benessere di occhi e mucose.

Oltre ai semi, del fiordaliso, si utilizzano anche i fiori e le foglie. I fiori di fiordaliso vengono utilizzati per preparare decotti, tisane e infusi, ma anche nella preparazione di colliri e in campo cosmetico.

Proprietà e applicazioni terapeutiche del Fiordaliso

Gli estratti dei fiori, svolgono un’azione astringente, antinfiammatoria e diuretica. In fitoterapia, trova applicazione soprattutto per la cura di alcuni disturbi agli occhi. I colliri a base di fiordaliso sono ideali per gli occhi arrossati o affetti da congiuntivite.

Grazie alla presenza di flavonoidi e sostanze antiossidanti, i fiori di fiordaliso sono spesso utilizzati non solo sotto forma di colliri ma anche per la preparazione di infusi o lavande utili a ridurre i processi antinfiammatori. Inoltre, possono essere utilizzati anche per stimolare la diuresi e per favorire la depurazione dell’organismo, eliminando le tossine.

Come utilizzare gli estratti di fiordaliso

Uso esterno

Il fiordaliso è un valido rimedio per tutti i disturbi degli occhi. E’ un eccellente calmante oftalmico per irritazioni degli occhi e delle palpebre. Si può impiegare sotto forma di impacchi da applicare direttamente nella zona dell’occhio dolente.

Le sue proprietà benefiche riguardano anche il trattamento degli stati infiammatori della pelle e delle mucose. E’ sufficiente fare un impacco con la soluzione liquida a base di questo fiore oppure fare dei gargarismi nel caso di infiammazione delle mucose della bocca o in caso di raucedine.

Uso interno

Il fiordaliso, sotto forma di tisana o di compresse, viene usato per la sua capacità diuretica e digestiva. I petali del fiore contengono sostanze utili che stimolano le funzioni metaboliche, la peristalsi intestinale, alleviando eventuali disturbi gastrici e favorendo la diuresi.

Il fiordaliso, inoltre, migliora l’attività del fegato e rafforza anche il sistema immunitario. Il fiore di fiordaliso allevia i disturbi delle mucose dello stomaco e dell’intestino.

Leggi Anche
Spirulina: proprietà e valori nutrizionali

Per un decotto concentrato, adatto agli impacchi, la proporzione ideale è di 10 grammi di fiori per 250 ml di acqua bollente, da lasciare per 10-15 minuti in infusione. Utilizzare la soluzione tiepida. Per preparare invece una tisana o un infuso, ideale per combattere i sintomi influenzali e a scopo digestivo, mettere 4 g di fiori secchi per 250 ml di acqua.

Tutti i prodotti a base di fiordaliso si possono trovare in farmacia, parafarmacia ed erboristeria. Chiedi sempre consiglio al tuo farmacista di fiducia.

Leggi anche: Ribes Nero: proprietà, benefici e controindicazioni

A cura del Dr. Alessio Ninivaggi

Cosa pensi di questo articolo?
Arrabbiato
0
Dubbioso
0
Eccezionale
0
Felice
1
Interessante
0
Leggi Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzi email non sarà pubblicato.

COPYRIGHT 2021 ESPERTIDELLASALUTE.IT

Torna Su