Stai Leggendo
Verza: proprietà e controindicazioni

Verza: proprietà e controindicazioni

Verza: proprietà e controindicazioni

Verza, proprietà e controindicazioni. Valido aiuto per il sistema immunitario, mantiene la pelle sana e migliora le funzioni visive

Verza, proprietà e controindicazioni. La verza (Brassica oleracea), anche detto cavolo verza, è una pianta nota fin dall’antichità per le sue proprietà medicinali. E’ composta prevalentemente da acqua per il 90%. Sono presenti, inoltre, proteine, fibre, zuccheri, carboidrati, sali minerali, calcio, sodio, fosforo, potassio, magnesio, zinco e ferro. Contiene anche molte vitamine, soprattutto A, B ed E.

Questo ortaggio non contiene grassi, ha poche calorie, circa 30 kCal per etto ed è un alimento che viene spesso indicato in regimi dietetici ipocalorici. La presenza della vitamina C contrasta la formazione delle ulcere e, insieme ai sali minerali, permette di esercitare un effetto ricostituente e riequilibrante sull’organismo.

Ben note sono anche le proprietà diuretiche e lassative che si possono ottenere grazie al consumo di questo vegetale. E’ in grado di alleviare la stanchezza generale, ma ha anche effetti positivi per chi soffre di anemia e avitaminosi, grazie al suo contenuto di vitamine C, B1, A ed E.

Proprietà e principali utilizzi della Verza

Aiuta a combattere l’influenza, la colite e l’edema ed in generale aiuta a smaltire le tossine. Il suo elevato contenuto di fibre regola inoltre l’attività intestinale. Se aggiunto al miele, è anche efficace contro la mancanza di voce. Agisce su vari disturbi digestivi, dalla diarrea alla colite e anche sulle infiammazioni di stomaco e sui dolori intestinali. Aiuta a ripristinare una buona circolazione sanguigna, in caso di cardiopatia e insufficienza venosa. E’ un ottimo alleato per conttrastare le varici e la flebite.

Utilizzata come cataplasma ed impacchi la verza è efficace per ridurre le infiammazioni di naso, orecchie e gola, ed è utile anche per chi soffre di bronchite e asma.
Risulta efficace in presenza di emorroidi e per i dolori muscolari. Ad esempio in caso di distorsioni facilita l’assorbimento dei versamenti.

Favorendo la rivitalizzazione dei tessuti, è efficace nei disturbi della cute, come ad esempio l’Herpes Zoster o il Fuoco di Sant’Antonio. E’ un ottimo aiuto per le persone che soffrono di nevralgia multipla, mal di testa, mal di denti e sciatica. La si utilizza nelle irritazioni oculari, per gli occhi rossi o la congiuntivite.

Qualunque sia la natura della patologia che si desidera trattare, è comunque essenziale rispettare le dosi raccomandate. Se i sintomi persistono o peggiorano, è necessario consultare il medico o il proprio farmacista di fiducia.

Controindicazioni

Non è consigliabile il consumo di piatti a base di questo ortaggio se si soffre di colon irritabile o di ipotiroidismo. In caso di irritabilità del colon può infatti causare gonfiore, dolori addominali e diarrea.

Leggi Anche
Creatina, proprietà ed effetti collaterali

La verza è molto ricca di vitamina K, per questo motivo le persone che sono sottoposte a terapia anticoagulante dovrebbero limitare l’assunzione. Inoltre, gli indoli contenuti nelle foglie possono diminuire l’efficacia di alcuni analgesici.

Non si segnalano comunque particolari interazioni o effetti nell’utilizzo simultaneo con altre piante medicinali o integratori. Per qualsiasi dubbio rivolgersi sempre al medico o al farmacista.

Leggi anche: Ribes Nero: proprietà, benefici e controindicazioni

A Cura della Dr.ssa Maria Adelaide Palmieri, Farmacista

Cosa pensi di questo articolo?
Arrabbiato
0
Dubbioso
0
Eccezionale
1
Felice
0
Interessante
0
Leggi Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzi email non sarà pubblicato.

COPYRIGHT 2021 ESPERTIDELLASALUTE.IT

Torna Su