Stai Leggendo
Fibromialgia: sintomi di una malattia invalidante che altera la qualità della vita

Fibromialgia: sintomi di una malattia invalidante che altera la qualità della vita

Dolore diffuso in tutto il corpo, tensione muscolare e difficoltà nel dormire in modo corretto. Le tante problematiche collegate a una condizione patologica nota come fibromialgia.

La FIBROMIALGIA è una condizione patologica che colpisce muscoli, tendini e legamenti e porta ad un aumento della TENSIONE MUSCOLARE. E’ una patologia cronica di tipo reumatico, particolarmente dolorosa che colpisce maggiormente le donne.

Solamente attraverso una attenta valutazione specialistica da parte di un reumatologo è possibile risalire a tale sindrome, in quanto non esistono tuttora test di laboratorio e valutazioni strumentali per ottenere una diagnosi.

La FIBROMIALGIA si manifesta con dolore diffuso in tutto il corpo anche se in molte persone il dolore è localizzato a livello del collo e della spalla. E’ una malattia invalidante che altera la qualità della vita quotidiana. Associati al dolore si manifestano spesso difficoltà di movimento, soprattutto al risveglio, disturbi a carico del sistema nervoso centrale, depressione, ansia, difficoltà di concentrazione, cefalea da tensione muscolare e Sindrome del Colon Irritabile.

Per attenuare i sintomi della FIBROMIALGIA è fondamentale dormire in modo corretto e assumere farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) solo in caso di assoluta necessità.

Alcuni studi affermano che la FIBROMIALGIA possa essere legata a carenza di VITAMINA D, perciò una adeguata assunzione della stessa, può ridurre la sintomatologia dolorosa. Altri studi hanno riscontrato invece in pazienti affetti da FIBROMIALGIA, bassi livelli di SEROTONINA, per cui l’utilizzo di TRIPTOFANO (precursore della serotonina), con dosaggi di 100 mg. 3 volte al giorno, riduce dolore, rigidità al risveglio, difficoltà nell’addormentarsi e nel mantenere il sonno, ansia e affaticamento generale.

Leggi Anche
Disturbi comportamento alimentare e complicanze orali

In breve si consiglia l’assunzione di VITAMINA D, TRIPTOFANO e inoltre è utile fare delle lunghe camminate, effettuare degli esercizi fisici se possibile in acqua, finalizzati a ridurre la tensione muscolare e migliorare la qualità della vita.

A cura del Dr. Antonio Proggi

Cosa pensi di questo articolo?
Arrabbiato
0
Dubbioso
0
Eccezionale
1
Felice
0
Interessante
0
Leggi Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzi email non sarà pubblicato.

COPYRIGHT 2020 ESPERTIDELLASALUTE.IT

Torna Su