Stai Leggendo
Singhiozzo, come eliminare questo fastidio

Singhiozzo, come eliminare questo fastidio

Singhiozzo, come eliminare questo fastidio

Singhiozzo, come eliminare questo fastidio. Avete mai avuto il singhiozzo? Cause probabili e consigli utili per rimediare a questo fastidioso disturbo

Singhiozzo, come eliminare questo fastidio. Il singhiozzo è causato da una contrazione involontaria del diaframma, un muscolo che divide la cavità toracica da quella addominale. Può essere provocato dall’esagerata assunzione di cibo, in particolare di cibi come salumi, carni rosse e alcuni legumi come lenticchie e fagioli.

Molti cibi spesso provocano una notevole formazione di gas intestinali e un gonfiore a livello dello stomaco che provoca una alterata funzionalità del diaframma e di conseguenza una serie di spasmi alle corde vocali, dai quali deriva il singhiozzo e il suo tipico suono.

Il singhiozzo colpisce in prevalenza persone che mangiano velocemente. Anche l’assunzione di alcool e il fumo rappresenta un’aggravante. Inoltre i pazienti affetti da ernia iatale ed esofagite sono predisposti a questo fastidio.

Principali rimedi al singhiozzo

  • Restare in apnea per qualche minuto;
  • utilizzare antispasmodici solo in caso di assoluta necessità;
  • bere un bel bicchiere di acqua fresca;
  • respirare in una busta di carta in modo da aumentare il quantitativo di anidride carboniaca e ripristinare la normale funzionalità del diaframma.

Nei pazienti affetti da problematiche a livello gastrico che sono spesso colpiti dal singhiozzo è consigliata l’assunzione di protettori gastrici o antiacidi come il potassio bicarbonato.

Leggi Anche
Celiachia e cavo orale, possibilità di fare diagnosi precoce

A cura del Dr. Antonio Proggi

Leggi anche: Nevi, come riconoscere quelli pericolosi

Cosa pensi di questo articolo?
Arrabbiato
0
Dubbioso
0
Eccezionale
0
Felice
0
Interessante
0
Leggi Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzi email non sarà pubblicato.

COPYRIGHT 2020 ESPERTIDELLASALUTE.IT

Torna Su